Quando un’organizzazione non profit decide di iniziare il suo percorso sul web spesso crede che basti avere un sito (purtroppo spesso “fatto in casa”) e una presenza sui Social e che, come per magia, le donazioni e i nuovi volontari cadano dal cielo.
La realtà ci dice il contrario.
Anche la persona più motivata a sostenere la nostra causa deve essere accompagnata nel suo percorso e, come succede per i business tradizionali, l’usabilità del sito web e delle pagine di atterraggio è fondamentale per non perdere le donazioni.

Dare alle persone l’opportunità di donare online non significa solo implementare nel sito della tua ONP un pulsante “Dona ora”.

C’è sia un’arte che una scienza per progettare un’esperienza di fundrising online senza attriti che massimizzi i tassi di conversione (la percentuale di visitatori unici atterrati sulla pagina delle donazioni che completano la tua call to action).

Come costruire una landing page efficace

Sembrerà un suggerimento banale, ma per poter dire di avere una buona landing page la prima cosa da verificare è che i pulsanti e i collegamenti per effettuare la donazione siano facili da trovare!
Ogni utente (anche il meno esperto di Internet) dovrebbe essere in grado di trovare il pulsante per le donazioni entro 1 secondo dal caricamento della pagina. Le best practice ci dicono che dovrebbe essere posizionato in alto a destra nell’intestazione del sito web (possibilmente in ogni sua pagina). Un’altra buona pratica comune è usare una sfumatura arancione o rossa in quanto questa scelta di colori attira immediatamente l’attenzione.

Mostra le tue Call to Action su tutto il sito web

I pulsanti per le donazioni facilmente visibili sono perfetti per coloro che già intendono donare, ma ti accorgerai che molti potenziali donatori che visitano il tuo sito richiederanno un po’ di persuasione in più.

Posiziona strategicamente le richieste di donazione in tutto il tuo sito web.
Includi alcune parole o frasi (suggerimento: che siano ispiranti, lascia perdere i sensi di colpa indotti) di impatto.

Crea un collegamento diretto al processo di donazione

Quando qualcuno fa clic su un pulsante o un link per le donazioni, dovrebbe essere immediatamente portato all’inizio di tale processo.

Un errore comune è inserire una pagina aggiuntiva con molto testo per spiegare i diversi modi di donare. Come per ogni altro tipo di acquisto on line tutti i passaggi posti tra la decisione di acquisto e l’effettiva conclusione ridurrà i tassi di conversione, aumenterà l’abbandono del carrello e, quindi, alla fine della giornata porterà meno soldi alla tua causa.

Dovrai quindi progettare la pagina in modo che, nel momento in cui il donatore clicca su “Dona”, venga indirizzato immediatamente al metodo di pagamento con carta di credito, PayPal o bonifico (sì, ricordiamoci sempre che siamo in Italia e che il bonifico è ancora il mezzo di pagamento più usato).

Suggerimento: non chiedere alle persone di risolvere un captcha o di accedere/registrarsi prima di effettuare una donazione. Queste richieste sono un ostacolo per l’esperienza dell’utente e potrebbero costare parecchio alla tua associazione. La raccolta dei dati dei tuoi sostenitori, però, è molto importante, quindi, al termine del processo, richiedi il nominativo e un indirizzo mail a cui successivamente manderai la conferma della transazione e i doverosi ringraziamenti.

Crea pagine Mobile Friendly

L’intero sito dovrebbe essere ottimizzato per i dispositivi mobili (oltre il 14% delle donazioni online proviene da dispositivi mobili). Esistono diversi modi per creare un sito web ottimizzato, ma, a causa delle diverse dimensioni degli schermi, l’approccio più comunemente utilizzato è l’impiego di template con design responsive.

I siti web progettati in modo responsive ridimensionano e riorganizzano dinamicamente il contenuto per adattarsi alle dimensioni di qualsiasi schermo.

Rimuovi le distrazioni

Più distrazioni sono presenti e più tempo ci vuole per arrivare a donare e più basso sarà il tuo tasso di conversione. Tieni a mente questi suggerimenti e il tuo processo di donazione si concentrerà esclusivamente sull’unico compito in corso: convertire un visitatore in un donatore.

Suggerimenti finali

  1. Utilizza un design semplice
  2. Elimina i collegamenti esterni ed interni non necessari
  3. Nascondi le icone dei social media (distraggono)
  4. Usa il testo con parsimonia

Sperando di averti dato dei buoni consigli per la costruzione delle tue prossime landig page di raccolta fondi, siamo a tua disposizione per suggerimenti, consigli e consulenze sulla progettazione delle tue landing e del tuo sito web. Se pensi di non essere in grado a gestire tutto da solo scrivici o chiamaci. Sapremo come aiutarti!

Leave a Reply