Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) entrerà in vigore il 25 maggio 2018 in in tutta l’Unione Europea.

A partire da questa data qualsiasi organizzazione (quindi anche le organizzazioni non profit) che gestisca informazioni personali dei cittadini residenti nell’Unione europea deve adeguarsi alla nuova normativa in materia di trattamento dei dati personali, sicurezza delle informazioni, processi di conformità e relazioni contrattuali.

Noi ne abbiamo parlato qualche tempo fa in questo articolo, ma essendo una questione piuttosto spinosa abbiamo deciso di raccogliere alcune delle risorse che abbiamo trovato essere particolarmente utili per districarsi tra le nuove regole.

GDPR per il non profitIniziamo con un interessante libro dedicato proprio al mondo del non profit: “GDPR. Lo stretto indispensabile per le Associazioni di Volontariato: Cosa devono davvero fare le realtà del no-profit per adeguarsi al Regolamento europeo per la privacy (RGDP 2016/679)” di Alberto Pattono.

Un manuale scritto in modo chiaro, con esempi pratici, moduli e documenti da compilare con un test di autovalutazione finale e una pratica check list per essere sicuri di arrivare preparati alla data fatidica.

Esiste sia nel classico formato cartaceo che in formato Kindle e leggerlo ti faciliterà molto nel processo di adeguamento al regolamento.

Altre risorse utili si possono trovare sul sito del Garante per la Privacy:

  1. In base all’articolo 37, paragrafo 7 del Regolamento è necessarioc omunicare al Garante per la protezione dei dati personali il nominativo del Responsabile della Protezione dei dati, se designato. Qui puoi trovare il fac simile del modulo.
  2. Sempre sul sito trovi la Guida all’applicazione del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, una guida in continuo aggiornamento, con schemi e consigli utili ed esaustivi.

Su Europrivacy trovate un articolo con due interessanti schemi che spiegano cosa ci si aspetta dal titolare del trattamento dei dati e dal responsabile del trattamento.

Infine su ActaInfo trovate la check list completa per il Responsabile del trattamento e i Titolari del trattamento.

A questo punto non dovresti più avere dubbi, ma se te ne fossero rimasti contattaci, cercheremo la soluzione giusta per la tua ONP.

Leave a Reply